Superfood e frutta secca: i benefici a tavola

Il benessere fisico e mentale non può prescindere dalla tavola e dai principi di una corretta alimentazione. Conoscere le proprietà nutritive dei cibi, i giusti abbinamenti e quando assumerli, sta diventando sempre più parte integrante di quel bagaglio di consapevolezza che ci portiamo dietro, soprattutto negli ultimi anni.

È proprio la consapevolezza che ci ha portato a definire molti alimenti “fonte di benessere”: tra questi di sicuro si annoverano la frutta secca e i superfood, cioè tutti quei prodotti che contengono preziosi e importanti nutrienti difficili da assumere con la normale alimentazione. Conoscerli e conoscerne il profilo nutrizionale è importante per poterli integrare correttamente nella propria dieta e beneficiare di tutte le loro qualità.

Ecco i cibi che non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione quotidiana:

FRUTTA SECCA: NOCCIOLE, MANDORLE E NOCI
La frutta secca in guscio è sempre più regina delle tavole italiane. Lo dice anche la Coldiretti: c’è stato un aumento del 10% degli acquisti di frutta secca nel 2017 con un giro d’affari che ha superato la soglia del miliardo di euro.
Nocciole, mandorle e noci, in particolare, ricche di vitamine, sali minerali e fibre, sono l’ideale per essere mangiate da sole o accostate a preparazioni dolci e salate.
Arricchiscono insalate, yogurt, pan di spagna dolce o impasti di pane e apportano, oltre al gusto, energia e preziose caratteristiche nutrizionali utili per il benessere psicofisico dell’organismo.

SUPERFOOD
E i superfood? Quali sono i cibi che possono avvalersi di questo nome?
Non esiste una lista ufficiale di superfood così come non esistono criteri standard per individuarli: però è vero che legumi, frutta in guscio, semi, frutta e verdura, inseriti in una dieta bilanciata, possono contribuire alla salute del cuore e al benessere complessivo. Ecco allora quali alimenti possono essere considerati superfood e quanto c’è di vero circa il loro potere benefico.

BACCHE DI GOJI
Sono bacche prodotte da una pianta che cresce prevalentemente in Cina e in Mongolia, piccole e di un bel colore rosso. Si possono consumare al naturale, grazie al loro sapore dolciastro e alla loro consistenza simile all’uva passita, o mescolate con yogurt, cereali, insalate o minestre, oppure come ingrediente in una barretta. Le bacche di goji sono una preziosa fonte di flavonoidi e di antiossidanti: infatti sono considerate un cibo anti-age, in grado di rallentare i processi di invecchiamento.

MIRTILLI
L’alto contenuto di flavonoidi antiossidanti fa dei mirtilli rossi uno dei superfood più importanti per l’organismo. Non solo: hanno effetti benefici per il sistema vascolare e per l’intestino. Mangiati da soli, sono un ottimo spezza-fame di metà pomeriggio!

ZENZERO
Radice particolarmente apprezzata nella cucina orientale, lo zenzero negli ultimi anni è diventato il re dei superfood: lo dice il Rapporto Coop 2017 a pagina 123, che colloca lo zenzero al secondo posto tra i prodotti più acquistati nel reparto ortofrutta. Preziosa per le sue proprietà antinfiammatorie e digestive, questa radice è particolarmente versatile e può essere associata anche a cibi dolci.

SEMI DI ZUCCA
Ricchi di sali minerali come magnesio e ferro, i semi di zucca sono il superfood che non ti aspetti. Il loro importante apporto di Omega 3 li rende un prodotto energetico e salutare, non solo per il sistema cardiovascolare ma anche per quello osseo (grazie all’alta concentrazione di zinco). Provalo insieme ad altri semi e alla frutta secca per arricchire e rendere più sfiziose le tue insalate!

Insomma, mangiare è un piacere, ma bisogna saperlo fare se si tende al benessere, perché non può esistere salute senza una corretta alimentazione.

Condividi

Ultimi articoli